20 Set 2012
di UET, in Parola ai docenti 0 Commenti
0 Comments
moreno_rognoni

di Moreno Rognoni
docente di

Scienza delle destinazioni turistiche,
Tecniche di Vendita e di Comunicazione,
Turismo sostenibile responsabile e consapevole

UET Milano


“Non si insegna quello che si vuole; dirò addirittura che non s’insegna quello che si sa o quello che si crede di sapere: si insegna e si può insegnare solo quello che si è”.

(Jean Jaurès)

Comincio questa mia breve presentazione con una famosa citazione di Juarès, filosofo, pacifista, politico socialista francese della seconda metà dell’Ottocento; perché mi è sempre piaciuta e mi ci riconosco quando svolgo la mia attività di docente in Istituti di specializzazione turistica ed in ambito universitario e, con mio particolare piacere e soddisfazione, da oramai sei anni continuativi con UET Milano.

Scienza delle destinazioni turistiche, Tecniche di Vendita e di Comunicazione, Turismo Sostenibile Responsabile e Consapevole sono i tre corsi di studio che in questi anni ho insegnato in UET Milano.
In particolare, sono felice di condurre il corso di Turismo Sostenibile, Responsabile e Consapevole che, per la natura stessa dell’argomento (non ancora “codificato” nel normale insegnamento accademico) di anno in anno si evolve, migliora, si arricchisce di nuovi spunti e nuovi stimoli che nascono e diventano parte integrante del corso stesso, grazie all’incontro in classe con gli studenti; ognuno di noi è portatore di valori, di ideali, di esperienze che diventano spunto di analisi ed approfondimento relativo alla materia.
E’ questa una delle caratteristiche peculiari di questo corso, innovativo, strettamente legato alle realtà che il mondo del turismo (e non solo) ci offrono.
Il corso si struttura fondamentalmente in tre parti.
Una prima parte è dedicata all’approfondimento della teoria, attraverso l’analisi dei concetti e delle caratteristiche del Turismo Sostenibile (le Carte Internazionali, il movimento Slow Tourism ecc…); segue poi un’ampia parte dove il corso si immerge nella realtà e nella concretezza mostrando che questo tipo di “fare” turismo è “hic et nunc” e produce movimentazione passeggeri, business ed un turismo con le caratteristiche di eticità sia in chi lo organizza così come in chi lo utilizza e anche in chi lo ospita.
L’intero corso è permeato da una terza parte che è quella di un continuo raffronto tra docente e studenti dei temi di volta in volta trattati, rendendo ogni singola lezione un incontro di idee e di reciproci stimoli.
Visione di filmati e testimonianze in classe completano questo corso che UET Milano, unica scuola di specializzazione turistica, inserisce da oramai cinque anni nel suo corso di studi.
Ho 46 anni, da oramai 26 anni lavoro nel mondo del turismo organizzato: accompagnatore turistico, direttore tecnico d’agenzia, responsabile dell’Ufficio Clienti e dei Centri di assistenza locali in destinazioni lungo raggio e negli ultimi 10 anni responsabile dell’ufficio Promozione, Events & Media Relations in un importante tour operator.
Molte sono le mie passioni: il teatro, la radio, i cavalli, gli scacchi, la natura, la letteratura, il volontariato a favore degli animali… e il mio lavoro, sia come professionista nel mondo del turismo che, da una decina d’anni, nel mondo meraviglioso dell’insegnamento.
Il turismo è, come dire, la mia vita: diplomato in perito tecnico del turismo, laurea in Scienze umane, dell’ambiente, del territorio e del paesaggio con curriculum in Turismo e valorizzazione culturale del territorio, da sempre inserito nell’ambito lavorativo in campo turistico.
Il corso di Turismo sostenibile, Responsabile e Consapevole è un po’ come un mio “figlio”: gli voglio bene, lo curo, mi ci confronto continuamente perché in questi anni è cresciuto, in quantità ed in qualità e, come tutti i figli, continua a stupirmi.

E la cosa bella è che stupisce e rimane nel cuore e nella mente delle molte decine e decine di studentesse e studenti con i quali ho avuto il piacere di condividerlo!

 

6484 Total Views 9 Views Today
FacebookTwitterGoogle+LinkedInPinterest