22 Ago 2011
di UET, in Parola ai docenti 0 Commenti
0 Comments
antonello-lanzellotto

di Antonello Lanzellotto

docente di
Benchmarking e Business Travel – UET Roma

Il cambiamento è inevitabile, la crescita personale è una scelta

Quando trovai casualmente sul web questo aforisma di Bob Proctor (fondatore e presidente di LifeSuccess Productions) mi fermai qualche minuto a riflettere su come negli anni fosse cambiato il ruolo mio e di tanti ex-colleghi nel turismo dopo l’evento che aveva cambiato il mondo intero: l’attentato alle Torri Gemelle. Non che non lo avessi già fatto altre volte, ma leggere quelle parole mi fece ragionare su come solo 10 anni prima non avrei neanche preso in considerazione il lavoro che oggi svolgo con grande passione, probabilmente solo perchè ne avevo oscure le dinamiche e non ne sospettavo minimamente i lati positivi che invece ho potutto apprezzare nel tempo.

Fino a quel momento il mio percorso professionale mi aveva portato a ricoprire vari ruoli nell’ambito commerciale e direttivo nel mondo del Tour Operating, e ai miei occhi di appassionato viaggiatore non sembrava esistesse attività più interessante nel panorama turistico italiano ed internazionale. Dopo l’11 settembre cambiarono molte cose: l’azienda multinazionale per cui lavoravo decise di sospendere l’attività in Italia e chiudere la propria filiale. Ricollocarsi in un momento in cui vigeva il blocco semiglobale di viaggi e vacanze, nonchè aleggiava su molti brand prestigiosi lo spettro della possibile chiusura o di un serio ridimensionamento, non fu assolutamente facile.

Fu appunto quella l’occasione che mi diede l’opportunità di intraprendere una nuova sfida, e utilizzare il mio bagaglio di consolidata esperienza per affacciarmi ad un settore per me totalmente nuovo: il Corporate Travel. Lo feci per circa un anno all’estero e poi, rientrando in Italia, con due aziende di riferimento del mercato, in una delle quali svolgo tuttora la mia attività di Senior Sales Manager.

Voglio raccontarvi qualcosa in più di questo lavoro, in modo che tale breve overview possa servire a qualcuno di voi per riflettere sulla possibilità di intraprendere il proprio percorso professionale all’interno di questo specifico segmento del mondo del turismo.

Le aziende, sia italiane che internazionali, investono una quota importante del proprio budget per far viaggiare dipendenti e collaboratori. Le motivazioni principali sono gli incontri con clienti e fornitori, seguiti dalla partecipazione a riunioni aziendali, a fiere e meeting in genere. Le agenzie specializzate in Business Travel si occupano quindi di fornire un servizio che va oltre la semplice emissione del titolo di viaggio aereo e ferroviario, e la mera prenotazione di un’auto a noleggio o di un albergo: si offrono come consulenti per razionalizzare la spesa e per migliorare anche gli stessi processi aziendali interni legati alla trasferta del personale.

Ogni contatto con un potenziale cliente è quindi una nuova sfida, perchè ogni azienda ha esigenze diverse e per essere efficaci in una offerta di servizi è fondamentale centrare quelle che sono le aspettative del nostro interlocutore. Certo la differenza la fa anche il fatto di avere alle spalle una grande azienda che fa questo lavoro da oltre 60 anni, e che quindi mette a disposizione del proprio reparto commerciale molti strumenti tecnologici e servizi che sono proprio frutto dell’esperienza maturata negli anni servendo i clienti più esigenti.

Sia che si tratti di rispondere ad un bando per una gara pubblica, o che invece stia conducendo una trattativa con una azienda privata, il mio compito è quindi quello di armonizzare un progetto di Travel Management nel quale siano evidenti i benefici che l’azienda può ricevere affidandosi alla nostra organizzazione delle trasferte.

Efficenza operativa, servizi esclusivi, monitoraggio costante della spesa, riduzione dei costi diretti ed indiretti:
un progetto di successo è un cocktail di tutto questo e il cliente può monitorarne i risultati positivi già dal primo mese di collaborazione.

UET ITALIA già da qualche anno ha inserito questa materia all’interno dei propri programmi formativi, rivolgendo anche uno specifico percorso a coloro che nelle aziende si occupano direttamente di governare questa voce di spesa.

2785 Total Views 3 Views Today
FacebookTwitterGoogle+LinkedInPinterest